Immagine headerImmagine headerImmagine headerImmagine headerImmagine header

IMU

IMU

Nuova IMU 2020 - Legge 27 dicembre 2019, n. 160


Con la Legge di Bilancio 2020 dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata  istituita la nuova IMU che accorpa in parte la precedente TASI semplificando la gestione dei tributi locali e definendo con più precisione dettagli legati al calcolo dell'imposta.

 

Per maggiori informazioni  si rinvia al link https://www.amministrazionicomunali.it/imu/nuova_imu_2020.php

 

Si ricorda che: ai sensi dell’art. 15, comma 2, della legge 18/10/2001, n. 383 per le successioni aperte dal 25/10/2001, data di entrata in vigore della legge, gli eredi e i legatari che abbiano presentato la dichiarazione di successione contenente beni immobili, non sono obbligati a presentare la dichiarazione ICI. Infatti, gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate che hanno ricevuto la dichiarazione di successione ne trasmettono una copia al comune competente. .Resta fermo l'obbligo dichiarativo per il diritto di abitazione a favore del coniuge superstite ( art.540 c.c.) nei casi in cui il contribuente non ha richiesto gli aggiornamenti catastali.

 

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

 

  • A mano presso l'Ufficio Tributi dei singoli comuni dell’Unione al quale la variazione si riferisce che rilascerà apposita ricevuta
  • Inviata a mezzo raccomandata senza ricevuta di ritorno al Comune al quale la variazione si riferisce. La data di spedizione è considerata data di presentazione della dichiarazione
  • Tramite posta certificata all'indirizzo: gr@postacert.toscana.it indicando nell'oggetto del messaggio " dichiarazione IMU per l'anno 20.." ; il testo deve inoltre contenere l'elenco dei contribuenti (cognome nome) per i quali viene presentata la dichiarazione. Prima dell'invio la dichiarazione deve essere sottoscritta con firma autografa e acquisita tramite scanner 

 

 

CODICI ENTE DA INDICARE NEL MODELLO F24

Comune di Arcidosso

A369

Comune di Castell’Azzara

C147

Comune di Roccalbegna

H417

Comune di Santa Fiora

I187

Comune di Seggiano

I571

Comune di Semproniano

I601

 

 

 

CODICI TRIBUTO DA INDICARE NEL MODELLO F24

 

DESCRIZIONE

Codice Tributo COMUNE

Codice Tributo STATO

IMU – imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze

3912

 

IMU – imposta municipale propria per aree edificabili

3916

 

IMU – imposta municipale propria per altri fabbricati

3918

 

IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D

3930

Quota comune per parte eccedente 0,76%

3925

Quota Stato

 RAVVEDIMENTO

Chi non versa l’imposta, o la versa oltre il termine di scadenza previsto dalla legge, è soggetto ad una sanzione pari al 30 per cento dell’imposta omessa o tardivamente versata.

Il contribuente che versa l’imposta in ritardo, per non incorrere nella sanzione prevista, deve ricorrere autonomamente allo strumento del ravvedimento.

Le finalità del ravvedimento sono quelle di permettere al contribuente di rimediare spontaneamente, entro precisi termini temporali, alle omissioni e alle irregolarità commesse, beneficiando di una consistente riduzione delle sanzioni.

Non è possibile avvalersi del ravvedimento nei casi in cui la violazione sia già stata constatata, ovvero siano iniziati accessi, ispezioni o altre attività di verifica delle quali il contribuente abbia avuto formale conoscenza (questionari o accertamenti già notificati).

Per il pagamento del ravvedimento occorre utilizzare il modello F24, come per i pagamenti normali, versando le sanzioni e gli interessi unitamente all'imposta dovuta, col medesimo codice tributo e barrando la casella “ravv”.

La legge finanziaria 2020 ha ampliato le possibilità per il ravvedimento operoso per gli omessi e i mancati versamenti di tributi degli enti locali, come esemplificato nella tabella che segue:

 

NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO

Dal 01/01/2020

periodo successivo, alla scadenza del pagamento dovuto,  entro il quale poter usufruire del ravvedimento

della sanzione applicabile

composizione del ravvedimento

1-14gg

0,10%(0,1% x ogni giorno)

imposta non versata + sanzioni 0,10% (x ogni gg) + interessi dovuti per ogni giorno dalla data del dovuto versamento

15-30gg

1,50%

imposta non versata + sanzioni 1,5% + interessi

31-90gg

1,67%

imposta non versata + sanzioni 1,67% + interessi

90-365gg

3,75%

imposta non versata + sanzioni 3,75% + interessi

da 1 a 2 anni

4,29%

imposta non versata + sanzioni 5% + interessi

Oltre 2 anni

5,00%

imposta non versata + sanzioni 4,29% + interessi

Con la procedura del ravvedimento operoso è possibile sanare la propria posizione debitoria versando l’imposta, anche in ritardo, con sanzioni ed interessi minimi

Sono anche dovuti gli interessi legali previsti negli anni a cui aggiungere la eventualmente la maggiorazione stabilita dal Comune nel Regolamento delle Entrate.

Il ravvedimento lungo è possibile solo se la violazione non è stata ancora oggetto di contestazione

Perché si perfezioni il ravvedimento è necessario che entro il termine previsto avvenga il pagamento dell’imposta o della differenza di imposta dovuta, degli interessi legali sull’imposta (*), maturati dal giorno in cui il versamento doveva essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione sull’imposta versata in ritardo.

In mancanza anche di uno solo dei citati pagamenti il ravvedimento non avviene.

 (*) Il saggio degli interessi legali è fissato annualmente con apposito decreto del Ministero delle Finanze a cui va aggiunta la eventuale maggiorazione stabilita dal singolo comune

 SIMULATORE DI CALCOLO

Al fine di agevolare il calcolo dell’imposta IMU, è a disposizione un calcolatore automatico che permette di effettuare anche la stampa del relativo mod. F24 compilato.Clicca qui

    IN PRIMO PIANO

    Leggi tutto

    Pagamenti con PagoPA - IRIS

    Pagamenti con PagoPA – IRIS  Gli utenti possono effettuare pagamenti spontanei (bollettini bianchi) mediante il sistema PagoPAattraverso la piattaforma IRISdella Regione Toscana. ...Leggi tutto

    Portale cartografico

    Il Portale Cartografico permette l'accesso ai dati territoriali dell'Unione. È possibile spostarsi sul territorio con il nome dei luoghi, delle strade o ...Leggi tutto

    PEC POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

    Posta Elettronica Certificata (PEC) istituzionale
    unione.amiata.gr@postacert.toscana.it

    maggiori informazioni

    Unione dei Comuni Montani Amiata Grossetana
    Sede Legale: Loc. Colonia n°1 58031 Arcidosso (GR)
    Tel. 0564.965111 - Fax. 0564.967093
    C. fiscale e P. IVA 01499380531
    PEC: unione.amiata.gr@postacert.toscana.it

    Pagopa   

    Privaci policy   Elenco siti tematici   Note legali

     

    Conforme allo standard xHtml Strict 1.0 Conforme allo standard CSS 2.1
    Conformità al livello Tripla-A del Linee Guida sull'Accessibilit‡ 1.0 del W3C-WAI Feed RSS 2.0 conforme - News Unione Comuni Montani Amiata Grossetana
    Data Pos - Soluzioni e servizi I*net