Immagine headerImmagine headerImmagine headerImmagine headerImmagine headerImmagine header

NEWS

Sospensione attività strutture ricettive nel periodo di emergenza sanitaria

Al fine di affrontare il delicato tema delle sospensioni dell’attività delle strutture ricettive durante la grave crisi del settore conseguente al Covid-19, con la "Legge di manutenzione dell'ordinamento regionale 2019" (approvata dal Consiglio regionale nella seduta del 23 giugno scorso) sono state apportate alcune modifiche nella l.r. 86/2016 “Testo unico del sistema turistico regionale”, con l’introduzione del termine massimo di sospensione pari a dodici mesi consecutivi, in analogia con gli esercizi commerciali. Ne consegue che - a partire dall’entrata in vigore della legge - ciascun gestore di qualsivoglia struttura ricettiva potrà attivare la procedura della sospensione dell’attività, con rituale comunicazione al SUAP, fruendo della possibilità di sospendere fino a dodici mesi consecutivi.

Si ritiene inoltre utile ricordare che dall’inizio dell’emergenza sanitaria alle strutture ricettive alberghiere non è stata imposta la chiusura: esse hanno potuto proseguire la propria attività, ma esclusivamente per le persone autorizzate a spostarsi secondo le previsioni normative via via vigenti.

Per tutte le strutture ricettive non alberghiere, i Dpcm che si sono succeduti dal 9 marzo in poi ne hanno imposto la chiusura (con efficacia dal 10 marzo).

La chiusura forzosa ha avuto termine il 18 maggio, come da Dpcm del 17 maggio 2020 e da Ordinanza PGR n.57 di pari data.

Dal 18 maggio tutte le strutture ricettive non alberghiere sono state autorizzate a riaprire, senza dover comunicare la riapertura ad alcuna autorità/ufficio della PA .

La disciplina della sospensione volontaria e la conseguente riapertura ai sensi del TU sul turismo non si sono ovviamente applicate alla fattispecie della chiusura ope legis.

Per la fase antecedente l’entrata in vigore della suddetta modifica normativa e quindi per le strutture alberghiere che hanno ritenuto di chiudere dal 10 marzo in poi o per quelle non alberghiere che hanno ritenuto di non riaprire dal 18 maggio, ferma restando la comunicazione della sospensione al SUAP, il termine di sospensione è da intendersi, anche grazie a quanto definito dall'art.99 del T.U. 773/1931 (TULPS) in relazione alla forza maggiore, valido in ogni caso fino al 31 luglio 2020 ovvero il termine dello “stato di emergenza” dichiarato con delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, in quanto la dichiarazione dello stato di emergenza vale come causa di forza maggiore.


Stampa questo articolo

IN PRIMO PIANO

  • Centro estivo 0-3 anni
    CENTRO ESTIVO 0-3 ANNI
    L’Unione dei Comuni Montani Amiata Grossetana informa che intende realizzarel’iniziativa denominata“CENTRO ESTIVO 0 – 3 anni” riservata atutti i bambini residenti nei Com...
  • INFORMATIVA-Servizi scolastici A.S. 2020/2021
    INFORMATIVA-SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2020/2021
    SERVIZI SCOLASTICI A.S. 2020/2021 INFORMATIVA A partire dall’anno scolastico 2020/2021 cambia il sistema di gestione dei servizi scolastici relativi a Mensa e Trasporto, gestiti dall’Uni...
  • AVVISO BUONI SCUOLA REGIONALI  SCUOLE D’INFANZIA PARITARIE  A.S. 2019/20 GRADUATORIA AMMESSI
    AVVISO BUONI SCUOLA REGIONALI SCUOLE D’INFANZIA PARITARIE A.S. 2019/20 GRADUATORIA AMMESSI
    AVVISO BUONI SCUOLA REGIONALI SCUOLE D’INFANZIA PARITARIE A.S. 2019/20 GRADUATORIA AMMESSI Con determinazione n. 971 del 18/06/2020 l'Unione Comuni Montani Amiata Grossetana ha approvato l&...
  • CENTRI ESTIVI 2020
    CENTRI ESTIVI 2020
    I centri estivi sono finanziati in parte dalla Regione Toscana nell'ambito dei Porgetti Educativi Zonali P.E.Z.   PER ACCEDERE ALLA SEZIONE CLICCA QUI  ...
  • Informativa centri estivi
    INFORMATIVA CENTRI ESTIVI
    A causa dell’emergenza coronavirus e della conseguente chiusura delle scuole per ogni ordine e grado il Governo ha messo in campo diverse misure in sostegno delle famiglie con bambini. Parliamo ...
Leggi tutto

Pagamenti con PagoPA - IRIS

  Gli utenti possono effettuare pagamenti spontanei (bollettini bianchi) mediante il sistema PagoPAattraverso la piattaforma IRISdella Regione Toscana. ...Leggi tutto

Portale cartografico

  Il Portale Cartografico permette l'accesso ai dati territoriali dell'Unione. È possibile spostarsi sul territorio con il nome dei luoghi, delle s...Leggi tutto

PEC POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Posta Elettronica Certificata (PEC) istituzionale
unione.amiata.gr@postacert.toscana.it

maggiori informazioni

Unione dei Comuni Montani Amiata Grossetana
Sede Legale: Loc. Colonia n°1 58031 Arcidosso (GR)
Tel. 0564.965111 - Fax. 0564.967093
C. fiscale e P. IVA 01499380531
PEC: unione.amiata.gr@postacert.toscana.it

Pagopa   

Privaci policy   Elenco siti tematici   Note legali

 

Conforme allo standard xHtml Strict 1.0 Conforme allo standard CSS 2.1
Conformità al livello Tripla-A del Linee Guida sull'Accessibilit‡ 1.0 del W3C-WAI Feed RSS 2.0 conforme - News Unione Comuni Montani Amiata Grossetana
Data Pos - Soluzioni e servizi I*net